6 ottobre 2011


Un lecca-lecca home made in tasca!

Buongiorno.


 Oggi vi propongo i miei lecca-lecca all’arancia.
Si tratta della rivisitazione delle caramelle di zucchero cotto che faceva mia nonna Armida quando ancora andavo all’asilo.
Ricordo che entravo in casa sua e non appena sentivo l’odore di caramello in cucina mi si stampava un gran sorriso in faccia e lei rideva con me!

Ecco i miei Lecca-Lecca home-made




   La ricetta
   Per 12 lecca-lecca
Ingredienti:

200 gr zucchero
100 gr sciroppo d’arancia
50 ml succo d’arancia o limone
4 gocce di olio essenziale di agrumi
              1 cucchiaino di succo di limone

Prima di cominciare è opportuno preparare le formine*.

Mescolare lo zucchero, il succo d’arancia, lo sciroppo d’arancia e mettere sul fuoco.
Lasciar cuocere su calore moderato
 avendo cura di bagnare le pareti del pentolino con un pennello intinto nell’acqua in modo da evitare la formazione dei cristalli. Portare a 145° e lasciar cuocere senza mescolare finché non diventa di un bel colore dorato intenso. Fermare la cottura aggiungendo il succo di limone. Mescolare molto delicatamente e aggiungere l’olio essenziale di agrumi.

Versare nelle formine già preparate un cucchiaio e mezzo facendo attenzione a mantenere il bastoncino al centro. Per praticità mettetersi su un piano ricoperto di carta da forno. In questo modo il poco liquido che fuoriuscirà dalle formine non si attaccherà al piano di lavoro.
Lasciar riposare per 2 ore, finché i lecca-lecca non sono perfettamente raffreddati e poi sformarli.
Si conservano imballati in carta da forno o cellofan anche per più di 1 mese.

NB: i ho usato l'arancia, ma si può usare sciroppo di fragola, melograno o quel che vi piace. Se non usate il succo della frutta, sostituitelo con 40 ml di acqua.  


Uno in tasca non guasta mai, soprattutto in inverno. 
Aiuta a “raddrizzare” l’umore quando le cose non vanno proprio come vorremmo.

Spero che mia nonna si sia ricordata di mettersene uno in tasca prima di partire, ieri sera.


* Per le formine io faccio così: usare 12 gusci in alluminio delle candeline piccole, pulirli con cura, facendo attenzione a non deformarli. Tagliare un piccolo rettangolo perpendicolare al bordo ma senza arrivare alla base. In questa “fessura” inserire il bastoncino di legno o plastica. Io uso gli stuzzicadenti grandi tagliati a metà e privati della punta.
Ungere le formine così ottenute con un po’ d’olio o burro fuso.


Ciao.