12 gennaio 2011

Tutti giù dalla giostra!
Buondì.
Dopo le feste anche le vetrine tornano alla normalità; e così pure i miei biscotti decorativi sono scesi dagli alberi della gioielleria a cui erano rimasti appesi per almeno quattro settimane.


Prima:
Durante:
Dopo: Fine corsa!


Ciao e buona giornata a tutti.

11 gennaio 2011

Buongiorno.
Stamane mi son detta che se "una mela al giorno toglie il medico di torno", forse neppure un libro a settimana può far male.
Naturalmente di libri di cucina si parla, qui.
MARABOUTCHEF, Spécial légumes!







Io ho trovato l'edizione francese (Hachette, Paris, 2009) mentre passeggiavo per Casablanca in cerca di una libreria decente nei pressi di casa, probabilmente esiste anche la versione in italiano; di certo quella in inglese (Melbourne, 2008). 
Si tratta di un libro pratico, ben fatto e piacevole da sfogliare. La rilegatura è solida, il che non guasta mai...soprattutto in cucina.
Ogni capitolo è dedicato a un tipo di verdura o tubero, dalle carote, ai carciofi, alle zucchine, alle patate e via scoprendo. Degli ortaggi presentati vengono descritte le varietà, le diverse modalità di cottura e suggerite alcune ricette.
Insomma, pubblicazione snella, efficace, pratica ed economica. Inoltre le foto sono belle.
In questa collana si trovano anche ricettari: volumi dedicati al pane fatto in casa, le insalate, le pietanze dietetiche e non solo. A mio avviso, sono più interessanti le monografie incentrate sulle materie prime...ma resta pur sempre una questione di gusti.

Vi faccio un po' vedere com’è dentro:

mi sono divertita anche con il bianco e nero:




Alla fine mi è pure venuta fame e sono andata a prepararmi una millefoglie di patate, ma questa è un'altra storia.  

Buon proseguimento di giornata a tutti. Ciao

10 gennaio 2011

Gennaio con la nebbia...verdure laccate calde di forno!
Da oggi mi dedicherò seriamente al blog.


Buon pomeriggio!
Non mi era mia capitato, da queste parti, un gennaio con la nebbia. Mi è venuto ancora più freddo e così ho acceso il forno e messo il paiolo sul fuoco: verdure laccate al miele e polenta!
Ve le servo subito. E la ricetta è davvero facile. Tranne un po' di lavoro all'inizio, il pranzo o la cena si fa da sé.





Ricetta per 4 persone:


Verdure laccate: 
3 topinambur




4 carote
1 mazzetto di ravanelli
1/2 broccolo romanesco leggermente sbollentato
3 carciofi appena sbollentati
1 patata dolce
4 cipollotti freschi non troppo grandi
1 cucchiaio tritato di coriandolo (se non ne avete pazienza!)
1 cucchiaio di miele d'acacia
sale
pepe
olio

Polenta:
1,5 l d'acqua
200 gr polenta di mais
sale

Mettete l'acqua sul fuoco, portate a bollore e salatela. Versate la polenta in un sol colpo mescolando accuratamente con un frusta. Non devono esserci grumi!
Fatto questo, abbassate la fiamma a l minimo, coprite con un coperchio e lasciate andare la polenta sul fuoco per un paio d'ore. Mescolate ogni tanto. Quando vi ricordate per intenderci.

Mondate le verdure, tagliatele a pezzettoni e raccoglietele tutte assieme in una terrina. Condite con olio, sale, pepe, il coriandolo tritato e un cucchiaio abbondante di miele. Disponete le verdure su una teglia ricoperta di carta da forno, coprite con un foglio di alluminio e infornate a 200° per 45 minuti. Dopo circa 40 minuti levate il foglio d'alluminio e lasciate dorare le verdure. Verificate la cottura: devono risultare morbide. 


In dettaglio:

Versate la polenta sui piatti e disponeteci sopra le verdure. 

Per i più golosi: una fettina di gorgonzola sotto la polenta ci sta a meraviglia...fonde lentamente e, a sorpresa, ti trovi in bocca quel gusto lievemente piccante e inconfondibile del formaggio....uhmmmmmm!

Volendo si può sostituire la polenta con il purè. Buono, ma non proprio uguale. A me questo piatto piace come ve l'ho proposto.
Da ultimo, potete usare le verdure che avete in casa o che vi restano in frigo. Provate di tutto e poi scegliete!

Ciao e buon appetito!


6 gennaio 2011

Tra Natale e la Befana: un sacco pieno di dolci!
Buon pomeriggio.
Oggi è il giorno dell'Epifania, che tutte le feste porta via!
E così si è chiusa la mia produzione di biscotti decorativi, panettoni e calze della befana...ora, spazio all'anno che comincia.
Sono state giornate in cui il forno è andato a mille, le mani hanno impastato a più non posso (l'impastatrice si è rotta sul più bello, ops) e il mio buonumore è schizzato alle stelle tra un misto d’incredulità, gioia e tanta soddisfazione! 
C'è stato chi mi ha commissionato confezioni di biscotti decorativi natalizi da regalare, chi panettoni glassati e non da mangiare e/o da offrire ad amici e parenti, chi -infine- mi ha fatto felice chiedendomi se facevo anche le calze della Befana. Et Voilà!


I Panettoni pronti alla consegna:



Le calze della Befana:





...naturalmente c'era anche il carbone! 






Grazie a tutti. Davvero.

BUON 2011 A TUTTI NOI.