21 marzo 2011

PRIMO GIORNO DI PRIMAVERA: UN PRATO DI VIOLETTE
Buongiorno.
Vi offro un mazzo di violette raccolto direttamente nel campo di casa mia...e quale miglior "campo" se non la mia cucina?

MACARONS alla violetta selvatica.  E garantisco che le violette sono davvero andata a raccoglierle in campagna, appena fuori di casa mia.




La mia ricetta dei Macarons è questa:


Ingredienti:







125 gr di farina di mandorle
175 gr di zucchero a velo
110 gr di albume d’uovo vecchio di almeno 2 gg (ho trovato anche 30 farina, 190 albumi)
75 gr di zucchero semolato
colorante


Farcitura:
150 gr di burro morbido
160 grammi di cioccolato fondente al 70% oppure 180 gr di cioccolato al latte
90 grammi di panna o 110 gr di latte






Preparazione:
Setacciare la farina con lo zucchero a velo e la farina di mandorle.Montare gli albumi con lo zucchero semolato fino ad ottenere una massa ben soda. Unire a questo punto, mescolando a mano dal basso verso l'alto, le farine setacciate insieme. Prima lo zucchero a velo, e amalgamare dal basso verso l’alto, poi le mandorle. Colorare a piacere quindi modellare i macarons del diametro di 3 cm con un sac à poche sulle teglie ricoperte di carta da forno (a questo punto li ho decorati con le violette lasciate qualche giorno a profumare un sacchetto di zucchero) e farli riposare per almeno mezz'ora affinché la superficie si rivesta di una pellicina protettiva, quella che li renderà lisci e lucidi in cottura. 




Preriscaldare il forno a 150° C, quindi infornare per circa 13 minuti. Lasciar raffreddare e staccarli dalla carta.

Farcitura:
Mettere sul fuoco la panna, cioccolato bianco. Levare dal fuoco e, dopo aver sciolto il cioccolato aggiungere il burro e far emulsionare, aromatizzare la crema con qualche goccia di olio essenziale e poi far raffreddare. Non appena si è raffreddata fredda si solidifica e si possono farcire i macarons. La ganache si puo’ aromatizzare con vari gusti, tipo cannella, menta, limone, cacao, o usando aromi in pasta tipo nocciola, arancio, pistacchio ecc. Farcite con ganache bianca come base e poi aromatizzare a piacere, si conservano fuori frigo per 15 giorni circa.




I macarons sono una brutta bestia, ci vuole determinazione e chi la dura la vince! 

Ciao e buon 21 marzo. 
Io, che prima di essere una "cuoca per passione" sono una storica aggiungo che oggi gli Assiri avrebbero festeggiato l'Akitu, cioè il primo giorno dell'Anno...che appunto comincia con la rinascita della natura. E quindi Buon Anno Nuovo a tutti noi!